11 Dicembre 2018
[]
La nostra storia a puntate - Terza puntata (l´idea del femminile)

Terza puntata (l´idea del femminile)

L´idea del G.S. La Piazza al femminile nacque per caso e con fini non proprio nobili come si capirà leggendo questa puntata, nella Primavera del 1985 ... Fu organizzata una partita amichevole di calcio tra una selezione di Galleno e una squadra formata dalle frequentatrici della Palestra Hermes di Castelfranco di Sotto. La gara venne disputata in notturna a Staffoli e attirò la curiosità di un pubblico veramente d´eccezione. Tra i presenti quella sera c´ero anch´io, che in campo avevo la fidanzata tra le protagoniste, e insieme a me c´era l´amico di allora Spartaco Baldasserrini. Restammo meravigliati dalla curiosità che quella partita aveva suscitato e cominciammo a progettare quella sera stessa l´idea di organizzare una manifestazione calcistica femminile a Castelfranco di Sotto.
Quello che accese in noi l´idea non furono le abilità pedatorie di quelle calciatrici improvvisate ma il pubblico numeroso ... pensammo in sintesi che se fossimo riusciti ad organizzare qualche partita, magari un torneo estivo in notturna, avremmo potuto trovare i fondi necessari al finanziamento della nostra giovane Associazione Sportiva, il G.S. La Piazza ( Per la cronaca quella gara pionieristica terminò 1 a 1 ai rigori ).
Così fu e una delle sere seguenti, su di una panchina della Piazza Nova, lanciammo l´idea agli altri ragazzi, in fondo si trattava "soltanto" di cercare di mettere insieme qualche squadra di donne e di inventarsi un torneo.
C´era un problema però, non esistevano squadre femminili di calcio nella nostra zona, ma non ci perdemmo d´animo ... facemmo un fitto volantinaggio in tutti i bar, i circoli, le Società sportive esistenti e riuscimmo in breve tempo a mettere insieme 6 squadre, improvvisate, ma squadre. La manifestazione prese corpo nel Mese di Luglio e fu organizzata per Settembre, le 6 squadre partecipanti erano la Palestra Hermes, il Galleno, il C.A.S. di San Pierino, l´ACLI Montecalvoli, La Perla di Montecalvoli e il Santa Maria a Monte. Il regolamento prevedeva l´utilizzo delle scarpe da ginnastica al posto delle scarpe con i tacchetti e il pallone di gomma al posto di quello di cuoio. Sembrano cose ridicole ma soltanto 20 anni fa le donne, almeno quelle che parteciparono alla prima edizione del torneo, avevano timore di quelli strumenti.
La cosa più difficile da trovare fu la denominazione della manifestazione, ricordo infatti che in una riunione all´aperto, davanti il Bar centrale, protrattasi fino a notte fonda, ognuno disse la propria e vennero fuori le proposte più disparate: dal sobrio "Torneo Rosa", al ridicolizzante "Donne nel pallone", al mistico "Madonne del calcio", ma alla fine due possibilità restarono sul tavolo della discussione: _ "1° Trofeo Pallone Rosa" e 1° "Trofeo Rimmel e Olio Canforato" ... Inutile dire quale fu la scelta finale e la scelta fu quella soprattutto perchè a quel tavolo c´era presente una ragazza che si oppose con tutte le sue forze a quella che sentiva, per se e per quelle che si sarebbero apprestate a disputare quella prima manifestazione, come una presa in giro e una mancanza di rispetto.
Il Trofeo Pallone Rosa, nato per scherzo e per scommessa, non solo si rivelò un investimento proficuo per la nostra Associazione, ma di lì a poco dette lo spunto alla U.I.S.P. Comitato del Cuoio di proporsi per realizzare il primo Campionato Amatoriale femminile nel 1986 al quale naturalmente parteciparono le Squadre nate per quell´occasione del Trofeo Pallone Rosa e partecipò anche il G.S. La Piazza con una propria formazione.
Quelle squadre non si sciolsero dopo quel Torneo ma continuarono prepararsi e ad allenarsi in attesa della Seconda Edizione del Trofeo Pallone Rosa.
Quella Prima storica edizione si concluse come da pronostico con la finale Galleno - Palestra Hermes, finale che vide uscire trionfatrice la squadra del Galleno soltanto dopo i calci di rigore.
Da quella edizione se ne sono susseguite altre 20, alcune anche doppie con l´aggiunta cioè della categoria giovanile, che hanno visto partecipare le squadre più prestigiose e le giocatrici più forti della Regione. Vincere il Trofeo Pallone Rosa da quel 1985 è diventato un obiettivo importante per tutte le Società.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata