20 Settembre 2019
News
percorso: Home > News > Serie A

Allungo delle Ladies al giro di boa

13-01-2019 22:15 - Serie A
Ultima giornata prima del giro di boa e della sosta per le Nazionali. A tale proposito si ricorda che venerdì 18 al Castellani di Empoli la Nazionale di Milena Bertolini incontra in amichevole il Cile. Oggi invece a Monteboro è andato in scena il big match tra Empoli e Ravenna. In palio tre punti che per il Ravenna valevano il controsorpasso sulle Azzurre mentre per le ragazze di Pistolesi e Genovese la possibilità di allungo. Alla fine sarà quest'ultimo il risultato della partita. Vittoria per 2-1 e consolidamento del secondo posto con 4 punti di vantaggio sulle ravennati. Il gap con la vetta rimane inalterato con l'Inter a punteggio pieno avendo vinto tutte le partite del girone d'andata. Come domenica scorsa con la Lazio anche oggi la partita l'hanno fatta le Azzurre ma alla fine del primo tempo erano sotto di un gol. Ma andiamo con ordine. Al 3' bel lancio di Prugna per Mastalli che gira di prima verso il secondo palo per l'accorrente Papaleo che mette a lato. Al 7' il vantaggio delle romagnole. Direttamente da calcio d'angolo Barbaresi tira a rientrare con la palla diretta sotto la traversa. Lugli prova ad opporsi ma pur toccando la palla non evita la rete. Per tutti i restanti minuti prima dell'intervallo in pratica si gioca prevalentemente nella metà campo ravennate ma le Azzurre sono poco ciniche sotto porta. Al 13' ci prova Mastalli dal limite con palla diretta sotto la traversa ma deviata in angolo dal portiere del Ravenna. Al 41' lancio di Prugna per Acuti che cerca di scavalcare il portiere ma la palla ancora una volta va in corner. Al 43' l'occasione più nitida per pareggiare. Ancora una volta sui piedi di Acuti che a tu per tu con il portiere si fa prima respingere il tiro e poi, sulla ribattuta, coglie in pieno il palo. Si va quindi al riposo sotto di un gol ma convinti che il risultato è alquanto bugiardo. Al 9' del secondo tempo ancora una doppia occasione per pareggiare. Nella stessa azione prima Papaleo e poi Begic si vedono respingere la palla diretta in rete. Al 16' si rivede il Ravenna che ha una buona occasione con un colpo di testa che passa a fil di palo. Al 20' Papaleo in area mette in difficoltà il difensore con una finta e viene atterrata con conseguente rigore assegnato dal direttore di gara. Sul dischetto la stessa Papaleo che tira forte sul palo alla sua destra spiazzando il portiere e portando risultato sull'1-1. Al 22' Acuti realizza un bel gol al volo sul secondo palo su passaggio di Begic innescata da Di Guglielmo, l'arbitro annulla su segnalazione del guardalinee per un fuorigioco che pareva non esserci. Bisogna però aspettare solo 2 minuti per mettere a referto il gol che vale la vittoria. Boglioni scende sulla sinistra e mette in mezzo. La palla attraversa tutta l'area ed è pronta sul secondo palo Papaleo con un tap-in vincente che vale anche la doppietta personale. Al 26' bella ripartenza in contropiede di Begic che mette per Acuti davanti alla porta. Ancora una volta il portiere nega il gol al bomber azzurro mettendo in angolo. Al 38' occasione per il Ravenna che sempre in seguito a calcio d'angolo sfiora il secondo palo. Al 41' è Prugna ad avere la palla per mettere al sicuro il risultato ma il suo tiro va di poco alto sulla traversa. Al 44' doppio cambio azzurro: De Rita per Papaleo e Morucci per Mastalli. La partita termina dopo 4 minuti di recupero e le Azzurre possono andare a festeggiare sotto la tribuna dei numerosi e affezionati tifosi empolesi.

Empoli Ladies: Lugli, Boglioni, Di Guglielmo, Esperti, Prugna, Papaleo (44' st De Rita), Acuti, De Vecchis, Parrini, Mastalli (44' st Morucci), Begic.

A disposizione: Landi, Mazzella, Meropini, Cotrer, Lo Vecchio.

Allenatori: Pistolesi, Genovese

Ravenna Women: Copetti, Cameron (31' st Cinque), Bouby (40' st Raggi), Haanpaa, Colini, Greppi, Burbassi, Barbaresi, Montecucco (44' st Giovagnoli), Cimatti, Filippi.

A disposizione: Cicci, Pelloni.

Allenatore: Piras


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy del visitatore
Privacy del visitatore
La tecnologia sviluppata per il sistema di monitoraggio e analisi AWStats, consente di rilevare il flusso delle visite al sito Web senza l´utilizzo di strumenti che permettano l´identificazione personale degli individui.
La metodologia utilizzata per la raccolta dei dati è, infatti, in grado di fornire solamente informazioni riguardanti il Paese di provenienza, le caratteristiche del browser e del sistema operativo utilizzati dal visitatore, le varie connotazioni temporali della visita (ad esempio il tempo di permanenza su ciascuna pagina) e i dettagli relativi all´itinerario seguito all´interno del sito con particolare riferimento alla sequenza delle pagine consultate. Non è in alcun modo possibile risalire all´identità del VISITATORE in quanto le rilevazioni vengono effettuate in tempo reale utilizzando cookie(*) e memorizzando i dati sui server di Shiny srl nella sola forma aggregata. La rilevazione ed elaborazione dei dati, in forma assolutamente anonima, è finalizzata solamente a fornire all´UTENTE di AWStats indicazioni circa il maggiore o minore interesse dei VISITATORI rispetto al sito e, più in generale, ad evidenziare l´eventuale mutamento dei loro comportamenti.

(*)Cookie: codice numerico univoco assegnato in modo casuale al browser del VISITATORE durante ogni sessione di visita al sito Web. Lo stesso VISITATORE, a norma di legge, ha facoltà di disabilitare questa funzione, impedendo di fatto la suddetta operazione di assegnazione.


Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.


Regolamento UE:
torna indietro leggi Privacy del visitatore  obbligatorio